Bong Joon-ho: l’essenza del cinema coreano, ecco i due nuovi progetti del regista!

Il pluripremiato regista di Parasite al lavoro su due nuovissimi progetti!

Il cinema coreano è senza dubbio uno degli astri più affascinanti e splendenti del panorama cinematografico. La sua esponenziale espansione è dovuta ovviamente alla straordinaria vittoria di Parasite agli Oscar 2020, lo straordinario film di Bong Joon-ho che è riuscito a portarsi a casa addirittura 4 statuette, tra cui quella di Miglior Film! I registi della New Wave coreana hanno il grande merito di riuscire a donare ai loro film un linguaggio universale, che va oltre ogni tipo di differenza sociale, e che colpisce profondamente nel suo descrivere la natura e la società umana. I loro film, inoltre, mischiano insieme numerosi generi, fondendo così commedia e dramma, i quali spesso legati tra loro da una profonda critica sociale. Tra i capolavori che il cinema coreano è riuscito a sfornare negli ultimi vent’anni vanno sicuramente ricordati: Memorie di un Assassino e Parasite, entrambi di Bong Joon-ho; Burning, il potente e profondo dramma di Lee Chang Dong, tratto da un racconto dello scrittore nipponico Murakami; A Taxi Driver, ispirato a una storia vera, con un suntuoso Song Kang-ho; Oldboy, di Parck Chan-wook e Ferro 3 e Il prigioniero coreano di Kim Ki-duk.

“Sto portando avanti due storie perché non è cambiato niente con i premi Oscar. Un progetto è in coreano e l’altro in inglese. Il film in coreano è ambientato a Seoul e contiene elementi di horror e azione. È difficile definire il genere dei miei film. Il progetto in inglese è un dramma basato su un fatto realmente accaduto nel 2016. Non so quando la sceneggiatura sarà pronta, ma il film dovrebbe essere ambientato in parte in Inghilterra e in parte negli USA.”

Queste le dichiarazioni di qualche settimane fa, con cui lo stesso regista Bong Joon-ho annunciava la lavorazione non di uno solo, ma di ben due nuovi progetti. Dopo un 2020 passato a scrivere sceneggiature, uno dei due film sembra già essere entrato in fase di lavorazione. Non si ha ancora notizia a riguardo, ma questa nuova pellicola del regista di Snowpiercer dovrebbe trattare il rapporto tra esseri umani e creature marine, e soprattutto sarà un film di animazione. Il film sarà prodotto in Corea del Sud. Ancora una volta il regista parlerà del rapporto tra natura e uomo, tema già affrontato fra gli altri in The Host, Snowpiercer, Okja.

Noi siamo super entusiasti di questa notizia, e non vediamo l’ora di rivedere all’opera (e soprattutto in sala!) uno dei migliori registi di questa generazione.

Intanto Bong Joon-ho ricoprirà il ruolo di presidente di giuria al prossimo Festival del cinema di Venezia, dal 1 all’11 settembre 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.