Martin Scorsese: iniziate ufficialmente le riprese del nuovo film!

Killers of the Flower Moon: il nuovo e attesissimo film del pluripremiato regista di Taxi Driver e Toro Scatenato, con protagonisti Leonardo DiCaprio e Robert De Niro.

Ad annunciare l’inizio delle riprese è lo stesso Martin Scorsese attraverso una nota ufficiale:

“Siamo entusiasti di iniziare finalmente la produzione di Killers of the Flower Moon in Oklahoma. Essere in grado di raccontare questa storia sulla terra in cui si sono svolti questi eventi è incredibilmente importante e fondamentale per permetterci di ritrarre una rappresentazione accurata del tempo e delle persone. Siamo grati ad Apple, all’Oklahoma Film and Music Office e a The Osage Nation, in particolare a tutti i nostri consulenti Osage e consulenti culturali, mentre ci prepariamo per queste riprese. Siamo entusiasti di iniziare a lavorare con il nostro cast e la nostra troupe locali per dare vita a questa storia sullo schermo e immortalare un momento della storia americana che non dovrebbe essere dimenticato”.

Dopo la realizzazione di The Irishman, Scorsese torna ancora una volta dietro la macchina da presa, e lo fa alla guida di un progetto enorme. Enorme non solo per il budget, di oltre 200 milioni finanziato da Apple, ma anche per il valore della storia, e perché coinvolge una serie di giganti del cinema. Alla base del film, infatti, c’è il bestseller omonimo di David Grann, con Eric Roth – Oscar per la sceneggiatura di Forrest Gump nel 1995 – che ne ha curato l’adattamento e la sceneggiatura, e due star come Leonardo DiCaprio e Robert De Niro nel cast. 

Nel suo libro, Grann narra la storia dei veri omicidi di alcuni membri della popolazione indiana degli Osage, avvenuta negli anni ‘20 in Oklahoma. Periodo che corrisponde all’espansione in America del fenomeno dell’estrazione petrolifera. Un appena nata FBI si occupa del caso e scoprirà un grande segreto dietro questa scia di violenza. Dietro la facciata del film, descritto come un crime – western, c’è la volontà dello stesso Scorsese di immortalare un pezzo di storia americana, le cui vicende esigono di essere raccontate per non essere dimenticate. 

«I personaggi indosseranno completi eleganti perché siamo negli anni ’20. La vicenda si svolge durante il Proibizionismo, ma l’ethos è quello del western. C’è anche il concetto di giustizia del western, per cui era impossibile trovare 12 uomini bianchi che dichiarassero colpevole un uomo bianco che aveva ucciso un nativo americano … ecco, nel film c’è molto questa idea».

Dichiarazione dello sceneggiatore Eric Roth rilasciata a Collider. 

Il film segnerà la settima collaborazione tra Martin Scorsese e il premio Oscar Leonardo DiCaprio, e ben l’undicesima con Robert De Niro, fedelissimo del regista newyorkese. Il cast vede inoltre la presenza di Jesse Plemons – già presente in The Irishman – nel ruolo del protagonista Tom White, agente dell’FBI incaricato di svolgere le indagini, e attori del calibro di Lily Gladstone, Tantoo Cardinal, JaNae Collins, Louis Cancelmi e William Belleau.

La data di uscita, ancora molto incerta, è al momento prevista entro il 2021, nella speranza che la riapertura delle sale possa donare nuova linfa a tutta l’industria cinematografica. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.